GLICEMIA

SINONIMI

GLICEMIA

Tempi di consegna del referto: 1 giorno, escluso il giorno del prelievo, il sabato e i giorni festivi.
Prenotazione:
No
Consenso informato:
No
Eseguibile a domicilio:
Si
Eseguibile presso tutte le sedi esterne:
Si
Eseguibile al sabato: Si

SIGNIFICATO CLINICO

Il glucosio e gli altri monosaccaridi (es. galattosio, fruttosio) sono assorbiti a livello della regione digiunale dell’intestino e sono immessi nel circolo portale e portati al fegato; qui, gli altri monosaccaridi sono comunque trasformati in glucosio che, se in eccesso, viene convertito in glicogeno oppure viene immesso in circolo per soddisfare le esigenze energetiche dell’organismo.
Il glucosio trasportato dal sangue entra nelle cellule dei vari tessuti; in particolare, entra indipendentemente dall’insulina, nelle cellule epatiche, nervose e nei globuli rossi, mentre per entrare nelle cellule degli altri tessuti (es. muscolo, tessuto adiposo) deve intervenire l’insulina. La carenza, relativa o assoluta, di insulina è alla base del diabete mellito, caratterizzato da una glicemia elevata per l’incapacità, appunto, di fare entrare il glucosio nelle cellule.
Un aumento del glucosio sierico, oltre che nel diabete mellito, può essere riscontrato anche nelle seguenti condizioni: esercizio fisico estremo, shock, ustioni, feocromocitoma, tireotossicosi, acromegalia, sindrome di Cushing, glucagonoma, somatostatinoma, pancreatite, epatopatie croniche, nefropatie croniche, insufficienza di vitamina B1.
Una diminuzione del glucosio nel siero può essere riscontrata anche nelle seguenti condizioni: tumori del pancreas, gravi epatopatie tossiche, ipopituitarismo, ipotiroidismo, malattia di Addison, resezioni gastriche.

INDICAZIONI CLINICHE

Screening del diabete mellito. Sorveglianza dei pazienti diabetici in trattamento.

TIPO DI CAMPIONE

Il paziente si deve sottoporre ad un prelievo di sangue.

PREPARAZIONE

E’ necessario osservare un digiuno di 12 ore, è ammessa l’assunzione di una modica quantità di acqua. Evitare alcolici e fumo. Occorre essere in posizione eretta da almeno 30 minuti.
Si raccomanda, nei giorni che precedono il prelievo, di mantenere una dieta quanto più possibile abituale. E’ necessario evitare un intenso esercizio fisico nelle 8-12 ore che precedono il prelievo.

VALORI DI RIFERIMENTO

Femmine: 60-110 mg/dL
Maschi: 60-110 mg/dL

NOTE

Un reale aumento del glucosio sierico può essere provocato da caffeina, calcitonina di salmone, corticosteroidi, diuretici, dopamina, epinefrina, estrogeni, contraccettivi orali, fenitoina, rifampicina, teofillina.
Una reale diminuzione del glucosio sierico può essere provocata da acetaminofene (a dosi tossiche), bloccanti beta-adrenergici, steroidi anabolizzanti, antistamina, marijuana.
Valori superiori a 126 mg/dL, riscontrati a digiuno e in due differenti occasioni, sono compatibili con la diagnosi di diabete mellito. Valori compresi tra 110 e 126 mg/dL , riscontrati a digiuno e in due differenti occasioni, sono compatibili sia con IFG (Impaired Fasting Glucose, letteralmente incapacità di mantenere la glicemia normale a digiuno) che con IGT (Impaired Glucose Tolerance, cioè una ridotta capacità dell’insulina di fare entrare il glucosio nelle cellule): la diagnosi differenziale sarà resa possibile dal test da carico con glucosio. Valori superiori a 200 mg/dL, riscontrati non a digiuno ed in due differenti occasioni, sono compatibili con la diagnosi di diabete mellito.

ESAMI CORRELATI

Test da carico di glucosio, Emoglobina glicata, Fruttosamina, Albumina urinaria, Insulina, C-Peptide