ANTIGENE POLIPEPTIDICO TISSUTALE

SINONIMI
Antigene Polipeptidico Tissutale-TPA

SIGNIFICATO CLINICO
L’antigene polipeptidico tissutale o TPA è un complesso circolante di frammenti polipeptidici delle citocheratine 8, 18 e 19. la concentrazione sierica di TPA è correlata alla proliferazione cellulare. Il TPA è un marker generale dei carcinomi, in grado di riflettere la crescita maligna in vari organi. I livelli serici sono elevati soprattutto nei tumori metastatici e disseminati.

INDICAZIONI CLINICHE
La determinazione del TPA può essere utile per il monitoraggio del trattamento in pazienti con neoplasie di derivazione epiteliale come il carcinoma del polmone, della mammella, del tratto digerente e della vescica.

TIPO DI CAMPIONE
Il paziente si deve sottoporre ad un prelievo di sangue.

PREPARAZIONE
E’ necessario osservare un digiuno di almeno 8 ore, è ammessa l’assunzione di una modica quantità di acqua.

VALORI DI RIFERIMENTO
            0,0 – 75,0 UI/L
 

NOTE
Valori elevati di TPA vengono a volte riscontrati in alcuni stati non maligni, quali l’epatite, la cirrosi epatica, le infezioni delle vie biliari e delle vie respiratorie.

ESAMI  CORRELATI
CEA, PSA, Alfafetoproteina