ANTIBIOGRAMMA

SINONIMI
ABG

SIGNIFICATO CLINICO
L’Antibiogramma è un indagine che viene eseguita sui batteri isolati dai vari materiali patologici (urine, secreto faringeo, feci, espettorato ecc.) al fine di testare la sensibilità o la resistenza di tali germi ai vari chemio-antibiotici.

INDICAZIONI CLINICHE
Approfondimento di esame colturale positivo

NOTE
Il laboratorio produrrà un Referto in cui, quando il ceppo allo studio (es: E.coli isolato dalle urine) viene definito Sensibile (S) ad un certo antibiotico significa che quell’antibiotico è candidato all’uso in terapia, quando il ceppo viene definito  ( I ) significa che quell’antibiotico può essere utilizzato ma il suo effetto terapeutico sarà inferiore a quello sensibile e comunque deve essere utilizzato per eventuali considerazioni che il Medico accerta, quando il ceppo viene definito Resistente (R) significa che quell’Antibiotico non può essere utilizzato . E’ indispensabile però ricordare che non sempre all’attività dimostrata “in vivo” dagli antibiotici corrisponde un’ altrettanta efficacia nell’uomo, in quanto questa dipende anche dalla capacità di assorbimento del farmaco e dalla concentrazione che riesce a raggiungere nella sede di infezione.
Pertanto è compito del Medico , che conosce la farmacocinetica e la farmacodinamica degli antibiotici, scegliere l’antibiotico più adatto tra quelli a cui il ceppo è Sensibile. In Laboratorio vengono anche definiti i valori di Concentrazione Minima Inibente (MIC) degli antibiotici verso il ceppo isolato, valori che, in condizioni di patologie infettive di particolare complessità, sono utili per perfezionare la scelta e il dosaggio degli antibiotici.