ALFA-1-FETOPROTEINA

SINONIMI
AFP

SIGNIFICATO CLINICO
L’AFP è una glicoproteina a catena singola con un peso molecolare di circa 70.000 dalton.
L’AFP e l’albumina condividono una significativa omologia di sequenza e alcune funzioni fisiologiche. Nel feto, la sintesi dell’AFP si verifica nel fegato, nel sacco vitellino e nel tratto gastroenterico e raggiunge un picco sierico in corrispondenza delle 13 settimane di gravidanza, diminuendo quindi gradualmente durante la gravidanza. Subito dopo la nascita, il livello di AFP nel neonato raggiunge il normale livello di un adulto. Negli adulti, le concentrazioni di AFP nel siero rimangono basse eccetto durante la gravidanza e in caso di patologie del fegato (epatite, cirrosi, carcinoma epatocellulare primario) e di alcuni tipi di tumori delle cellule germinative.

INDICAZIONI CLINICHE
Su campioni prelevati a 15–20 settimane di gravidanza, in combinazione con ecografia e amniografia, come ausilio per rilevare difetti del tubo neurale.
Nella sorveglianza del trattamento e delle recidive del cancro testicolare non seminomatoso e del carcinoma epatocellulare.

TIPO DI CAMPIONE

Il paziente si deve sottoporre ad un prelievo di sangue

PREPARAZIONE

E’ necessario osservare un digiuno di almeno 8 ore, è ammessa l’assunzione di una modica quantità di acqua. Occorre essere in posizione eretta da almeno 30 minuti.

VALORI DI RIFERIMENTO
Da 3 anni - 24 anni:  2,0 - 7,0  ng/ml
Adulto :     0,5 – 5,5 ng/ml

Valori normali in gravidanza: si considerano normali tutti i valori compresi entro i 2.5 multipli della mediana
                           mediana        2.5 multipli mediana
15a settimana       31.3                          78.3
16a settimana       36.3                          90.8
17a settimana       42.0                    105.0
18a settimana       48.7                       121.8
19a settimana       56.5                       141.3
20a settimana       65.4                       163.5

NOTE
Lo stress, l'esercizio fisico, la gravidanza, i contraccettivi orali, le patologie polmonari croniche, possono fare aumentarne i livelli sierici.